Raffaele<br/>Gaito

Raffaele Gaito

Imprenditore Digitale, Growth Hacker e Blogger
Su cosa si basano i miei insegnamenti?
Da diversi anni ormai affianco aziende, startup e professionisti con consulenza e formazione sulle dinamiche del digitale. In particolar modo su due grandi aree: il digitale nel business e il digitale nel marketing. Come spesso succede queste due attività vanno di pari passo e non possono essere slegate e confluiscono in un’attività costante sul prodotto che oggi viene spesso definita Growth Hacking.

L’essenza del Growth Hacking è mettere in piedi un processo rapido e continuo di sperimentazione su diversi canali di marketing e di prodotto.
 
Ecco cosa ho scoperto.
Negli anni ho scoperto che non esiste una formula magica e non esistono approcci vincenti per tutti. Potrebbe sembrare una banalità, ma non lo è. Non lo è perché ogni prodotto, ogni business, ogni startup ha una storia diversa e, soprattutto, un contesto diverso.

Non basta studiare i casi famosi delle startup americane come Dropbox, Instagram, Snapchat e pensare di copia-incollare i loro approcci sul proprio prodotto sperando in un successo immediato.
 
Cosa ti propongo di nuovo?
Credo che in un contesto di questo tipo sia quindi di fondamentale importanza avere una conoscenza profonda dell’approccio, del mindset prima di ogni altra cosa. È quello che ti propongo oggi è proprio questo: imparare come un approccio Growth Hacking possa essere poi contestualizzato al tuo business, al tuo prodotto o al tuo servizio.

Solo in un secondo momento entrano in gioco elementi come le tecniche, i framework e i tool che, inevitabilmente, tendono ad evolversi o a essere velocemente sostituiti.
 
Ti spiego come sono arrivato dove sono oggi.
Da imprenditore digitale ho il grande vantaggio di poter applicare tecniche e strategie tipiche del Growth Hacking sui miei progetti, nella quotidianità, prima che su quelli dei miei clienti. Quindi le attività di formazione sono conseguenza diretta di tanta attività pratica sul campo, su progetti di natura diversa, con budget diversi e in mercati diversi.
 
Cosa ho capito di questo mestiere?
Nel tempo ho capito che certi obiettivi si ottengono solo in un modo: facendo!

Devi sporcarti le mani, è inevitabile, devi fallire cento volte prima di riuscire una sola volta. Ma come sempre capita in questi casi, alla fine del percorso ti rendi conto che il miglior risultato di una ricerca è la ricerca stessa.
 
Il mio invito personale
Il mio invito è sperimenta! Non ho nessun trucchetto da insegnarti, nessuna formula magica e nessuna soluzione universale. Voglio passarti un mindset nuovo, un mindset fatto di esperimenti, di numeri, di fallimenti, di iterazione continua e di feedback costante.
 
Un mindset fatto di poche risposte ma tante domande.

Le aziende che ci hanno scelto

Partner