Se sei già un Social Media Manager o intendi diventarlo, attento! Prima o poi dovrai affrontare un terribile problema: spiegare cosa fai esattamente a tua mamma o, peggio ancora, a tua nonna! Se tua mamma o tua nonna sono abbastanza digitalizzate, riuscirai a fare capire loro che passi molto tempo su Facebook (e si presume che abbiano una vaga idea di cosa sia).

  

Ma questo è solo l’inizio: anche se il Social Media Manager nell’immaginario collettivo è quel personaggio che viene pagato per stare su Facebook, noi sappiamo che le cose non stanno soltanto così: egli presidia con la sua attiva e solerte presenza anche Twitter, Instagram, LinkedIn e qualunque anfratto digitale in cui il genere umano riesca ad annidarsi in rete.

  

In realtà la figura del Social Media Manager è una figura professionale dalle precise competenze perché deputata a gestire la comunicazione delle aziende e dei personaggi pubblici sui social network: partecipa alla stesura del Communication Plan aziendale dicendo la sua per tutto ciò che gli compete: scelta delle piattaforme social, pianificazione strategica dei contenuti, advertising, budgeting e misurazione delle attività svolte.

  

Il Social Media Marketing ha dunque l’obiettivo molto specifico di promuovere e sviluppare la presenza di brand, prodotti, servizi, aziende od organizzazioni sui Social Media. E ha anche il compito, per niente banale, di misurare gli effetti del proprio lavoro: le piattaforme social consentono infatti di utilizzare strumenti di analytics che permettono di tracciare efficacia ed efficienza delle campagne di comunicazione. Grazie ai Social Media infatti le aziende raggiungono diversi pubblici e stakeholder, tra cui consumatori attuali o potenziali, dipendenti, giornalisti, influencer, e vogliono farlo con la massima efficienza, spendendo al meglio i loro budget.

  

Le campagne di Social Media Marketing possono e devono quindi porsi diversi obiettivi: stabilire un posizionamento strategico sulle principali piattaforme, creare contenuti condivisibili dagli utenti, coltivare il rapporto brand-utente attraverso iniziative di engagement, migliorare la notorietà di marca.

  

Per diventare Social Media Manager occorre sviluppare competenze varie e specifiche:

  • Progettare e scrivere una Social Media Strategy a 360 gradi
  • Organizzare la funzione di Social Media Management in un’azienda di qualsiasi dimensione
  • Impostare i piani di Content Marketing più appropriati per ogni Social Network
  • Coinvolgere una Community in maniera efficace
  • Progettare campagne pubblicitarie ed inserzioni sui Social Network più popolari
  • Integrare il piano mezzi della tua azienda con quello sui Social Media
  • Monitorare le metriche vitali e calcolare il ROI del budget investito in Social Media Marketing
  • Conoscere tutte le funzionalità e le opportunità di marketing che le singole piattaforme social possono offrire alla tua azienda

 

Showing 1–12 of 26 results