Con circa 2,45 miliardi di utenti mensili e 1,62 miliardi di persone che accedono ogni giorno, Facebook è di gran lunga il social network più popolare.

La sua evoluzione negli anni l’ha trasformata da piattaforma per connettersi con persone lontane, a uno degli strumenti di marketing più potenti a disposizione delle aziende, soprattutto considerando le ampissime possibilità di raggiungere gli utenti ideali grazie alle potenzialità infinite di Facebook Ads.

Vuoi sapere tutti i segreti su come usare Facebook al meglio nella strategia di marketing del tuo business?

Prova gratis la demo del nuovo corso Facebook Pro di Ninja Academy.

 

gestire una pagina facebook

Se stai iniziando a configurare una nuova pagina Facebook per il tuo marchio, o desideri semplicemente sfruttare al meglio quella esistente, è probabilmente una mossa intelligente approfondire alcuni aspetti per gestire in maniera professionale l’immagine della tua azienda.

Tutti pensano che sia semplice gestire una pagina Facebook. Anche tu vero? In fondo si tratta semplicemente di scattare una foto, pubblicare un paio di post e aspettarsi che i lead e i clienti arrivino in maniera veloce ed automatica, giusto? Assolutamente sbagliato.

Se non stai creando una Pagina Facebook con una strategia globale per farti notare, apprezzare e coinvolgere dalla tua audience, le possibilità di generare effettivamente contatti e clienti sono praticamente nulle.

Abbiamo così compilato una breve guida con una serie di suggerimenti e strumenti per gestire in maniera professionale una pagina Facebook.

No al profilo personale. Si alla pagina aziendale

Il principio base da cui partire se stai approcciando al Facebook Marketing per la tua azienda è proprio questo.

Ci sono ancora tantissime attività che utilizzano profili Facebook personali per i loro marchi, anziché una vera e propria pagina aziendale di Facebook.

Questa è una pessima idea.

Se crei un profilo personale, non avrai la possibilità di utilizzare una serie di strumenti importantissimi per creare contenuti, analizzare i dati e fare advertising a pagamento fornite dalle business page di Facebook. Inoltre, gli utenti dovrebbero inviarti una richiesta di amicizia per interagire con il tuo marchio.

E se hai già creato un profilo personale per il tuo marchio? Niente paura, potrai convertirlo in una pagina aziendale.
Facebook copierà le tue informazioni, la foto del profilo e l’immagine di copertina. Inoltre, si potranno selezionare gli amici, i follower, le foto e i video da trasferire alla tua nuova pagina aziendale di Facebook.

Per farlo basterà seguire queste semplici indicazioni:

– Vai a questo link facebook.com/pages/create/migrate.
– Fai clic su “Inizia” e segui le istruzioni visualizzate.
– La tua nuova pagina aziendale di Facebook verrà pubblicata al termine del processo di conversione.

dashboard per gestire pagina facebook

Prenditi il tempo per curare l’aspetto visivo della tua pagina Facebook

Aggiungere un’immagine di profilo riconoscibile

Dopo aver scelto il nome e la giusta categoria per il tuo settore merceologico di riferimento potrai iniziare a curare l’aspetto visuale della tua pagina.

Partiamo dalla scelta dell’immagine di profilo, che deve sempre essere facilmente riconoscibile da parte degli utenti. Scegli un logo aziendale per un grande marchio, o una foto in primo piano se sei un libero professionista o un consulente.

Essere riconoscibili è importante per essere trovati e apprezzati, specialmente in ricerca Facebook. È ciò che appare nei risultati di ricerca, nella parte superiore della tua Pagina Facebook, l’immagine in miniatura che viene visualizzata accanto ai tuoi post nei feed delle persone. Quindi sceglila con cura.

Quando scegli una foto, tieni presente che Facebook cambia frequentemente le dimensioni dell’immagine, che puoi trovare in qualsiasi momento qui.

Scegli una copertina attraente

Importantissima è anche la scelta dell’immagine di copertina. Preferisci immagini o grafiche accattivanti, che presentino magari in poche righe il tuo payoff aziendale o la tua mission o esprimere la personalità del tuo brand.

Inoltre arrichiscila con una didascalia, come se stessi pubblicando un post, per introdurre la tua azienda o descrivere cosa stai promuovendo, inserendo anche un link che riporta alla tua landing page o sito aziendale.
Al momento della pubblicazione, le foto di copertina delle pagine vengono visualizzate a 820×312 pixel su computer e 640×360 pixel su smartphone.

compilare form per social media strategy

Compila la tab informazioni in maniera accurata

Compilare tutti i campi del profilo della tua attività potrebbe sembrare un gioco da ragazzi, ma rimarrai sorpreso dal numero di profili incompleti che ci sono su Facebook anche di brand importanti.

In poche parole, un profilo completo indica professionalità. Non solo un profilo ricco di informazioni aiuta a capire i tuoi follower sulla tua attività, ma ti consente anche di raccontare la tua storia.

Prenditi il ​​tempo per spulciare riga per riga tutte le opzioni per garantire che non ti manchi nulla. Ad esempio, assicurati di aver ricontrollato i seguenti elementi della tua pagina:

– Hai rivendicato e personalizzato l’URL della tua pagina (ad esempio, facebook.com/yourbrand rispetto a un URL generico e confuso)
– È stato selezionato un invito all’azione appropriato per la tua pagina in base agli obiettivi della tua attività (“Iscriviti” per l’attivazione di un’e-mail, “Ulteriori informazioni” per una pagina di destinazione, ecc.)
– Collegamenti appropriati al tuo sito Web e ad altri profili social
– Per le aziende locali, assicurati di aver fornito le tue informazioni essenziali come posizione, orari e categoria di attività.

Tutti questi dettagli sono importanti anche in ottica SEO. Googolando il nome della tua azienda, grande o piccola che sia, noterai che i tuoi profili social tenderanno a comparire nei primi tre risultati. Informazioni accurate renderanno più semplice farti trovare dai tuoi potenziali clienti.

Inizia a definire il tuo pubblico ideale su Facebook

Una volta definite le informazioni base della tua pagine è il momento di entrare nel vivo, iniziando a definire il nostro pubblico ideale, studiare a cosa sono interessati e quali pagine simili alla nostra seguono.

Per fare questo abbiamo uno strumento formidabile che Facebook ci mette a disposizione gratuitamente ed è Audience Insights.

custom audience per gestire pagina facebook

Questo strumento ci permette di analizzare sia il pubblico che già segue la nostra pagina, individuando pagine affini con il nostro pubblico suddivise per settore, sia analizzare tutti i dati presenti su Facebook scegliendo area geografica ed eventuali interessi affini al nostro brand.

Questo strumento è di fondamentale importanza nella prima fase di analisi per avere dati importanti sull’audience che vogliamo raggiungere.Quali pagine dei nostri competitor seguono? Quali sono le principali città da cui provengono questi utenti? Quali sono le loro caratteristiche demografiche?

Il consiglio prima di iniziare a pubblicare qualsiasi contenuto sulla tua pagina, è quello di fare un attenta valutazione dei dati che provengono da questa analisi.

Conoscere bene le affinità del pubblico per capire, a grandi linee, cosa potrebbe interessare ai nostri utenti e come comunicano eventuali nostri competitor. In questo modo sarà più semplice fare benchmark dei nostri competitor ed iniziare a buttare giù possibili idee per le nostre strategie.

Una volta che avrai individuato la tua nicchia utilizzando gli strumenti di Audience Insight, potrai salvare questo pubblico da utilizzare successivamente per le tue inserzioni.

Controlla le statistiche di Facebook

Se la tua pagine è già attiva da diverso tempo, potrebbe essere una buona idea analizzare le statistiche attraverso le principali metriche offerte da Facebook Insights.

insights per gestire pagina facebook

Facebook Insights mostra tutto, dall’analisi dei fan all’analisi dei contenuti.

Puoi controllare la copertura totale, le visualizzazioni totali della pagina, le visualizzazioni video e il modo in cui le persone hanno interagito con i tuoi contenuti. E non c’è limite al periodo di tempo dei dati. Puoi visualizzare i tuoi dati dal giorno in cui hai iniziato ed esportarli in formato Excel.

Sfortunatamente però non permette di effettuare audit competitivi. Puoi solo controllare i tuoi dati e non quelli dei tuoi concorrenti.

Imposta Facebook Messenger

Ora vai su “Impostazioni” e seleziona “Messaggi”.

Qui puoi personalizzare il tuo Facebook Messenger con risposte automatiche, messaggi di distanza e altri messaggi di saluto per garantire che i visitatori ottengano le informazioni di cui hanno bisogno quando provano a mettersi in contatto.

Ancora una volta, non esiste un modo corretto per avvicinarsi a Messenger.
Supponendo che tu sia un singolo o una piccola impresa, cerca di rispondere ai clienti in tempo reale, ma considera anche l’impostazione di FAQ per gestire semplici domande che puoi elaborare in seguito.

configurare impostazioni per gestire pagina facebook

Data l’importanza e la crescita dell’assistenza clienti sociale, non puoi permetterti di ignorare Messenger. Potrebbero essere necessari alcuni esperimenti per capire cosa includere nelle risposte, ma farlo in definitiva può aiutarti a trattenere più clienti.

Inizia a pubblicare i primi contenuti

Dopo aver sistemato le informazioni di base della nostra fan page e aver effettuato un audit per conoscere meglio il nostro pubblico ideale e aver definito una adeguata strategia di contenuti siamo pronti per pubblicare il nostro primo contenuto.

Una considerazione importante nella strategia di pianificazione dei contenuti di Facebook dovrebbe essere la frequenza con cui pubblichi e quando.

Se non pubblichi abbastanza frequentemente, non sembrerai affidabile o autentico. Dopo tutto, tu ti fideresti di marchio che non aggiorna la sua pagina Facebook da diversi mesi?

Dall’altro lato però pubblicare post con una frequenza troppo elevata potrebbe far trovare gli utenti che ti seguono inondati dai tuoi contenuti generando un effetto negativo.

Cerca quindi di trovare un giusto compromesso. Prima di pianificare un post potrebbe essere necessario creare un plan (chiamato Piano editoriale dei contenuti) delle varie pubblicazioni per avere sotto controllo quando pubblicare, gli argomenti che tratteremo, a chi si rivolgerà quel contenuto e quali obiettivi vogliamo raggiungere.

Sicuramente nelle prime fasi questo plan subirà costanti cambiamenti, soprattutto nel momento in cui analizzerai i risultati e capirai cosa è apprezzato e cosa meno dai nostri utenti.

Un importantissimo strumento per programmare i nostri post è Creator Studio di Facebook.

A cosa serve Creator Studio

Oltre che ha programmare i post sia su Facebook che su Instagram, Creator Studio offre una dashboard completa relativa a tutti i dati dei nostri account e dei vari contenuti pubblicati nel corso del tempo.

Potrai selezionare un contenuto a nostra scelta tra post, storie, video ed IGTV e scoprirne tutte le statistiche e le metriche principali, per capire il loro andamento e cosa ha funzionato meglio.

Ma non finisce qui. All’interno di questa dashboard si ha la possibilità di gestire e rispondere alla posta privata ricevuta nelle varie pagine, visionare e rispondere ai commenti, trovare delle tracce audio da aggiungere ai contenuti video.

Facebook Creator diventerà l’interlocutore principale per gestire i tuoi contenuti.

Amplia il pubblico della Pagina e le interazioni

Ora che la configurazione degli aspetti principali della nostra fan page è definita e abbiamo delineato la nostra strategia e iniziato a produrre i primi contenuti è arrivato il momento di aumentare la visibilità degli stessi e iniziare a raggiungere nuovi utenti.

Per farlo abbiamo diverse strade che possiamo percorrere.

Segreti per creare e gestire una pagina Facebook aziendale

Informa le persone sull’esistenza del tuo brand

Ci sono ancora alcune tecniche che ci permettono di utilizzare tutta la potenza organica di Facebook, per iniziare a creare un pubblico di persone che potrebbero essere interessate alla tua azienda.

Ecco alcune best practice:

Condividi la tua Pagina sulla tua sezione Notizie personale.

Parlandone ad tuoi amici e familiari. Nel tuo post, chiedi di mettere “Mi piace” alla Pagina e di condividerla con le persone che potrebbero essere interessate alla tua azienda.

Invita gli amici a mettere “Mi piace” alla tua Pagina.

Invita gli amici che potrebbero essere interessati alla tua azienda a mettere “Mi piace” alla tua Pagina attraverso l’apposito pulsante. Puoi anche inviare l’invito su Messenger personalizzandolo.

Interagisci come Pagina nei gruppi in target.

Un’altra tecnica da provare è quella di interagire in gruppi locali o in quelli relativi al tuo settore di appartenenza. In questo modo gli utenti di quella community vedranno i tuoi commenti e potranno essere incuriositi e cliccare sulla tua pagina. Non commentare con contenuti di poco valore o spam. Potresti avere l’effetto contrario o addirittura essere bannato da alcuni gruppi.

Utilizza le potenzialità Facebook Ads

Avendo una pagina Facebook, puoi pubblicare inserzioni per raggiungere diverse tipologie di obiettivi, e farle visualizzare su Facebook, Instagram, Messenger e in Audience Network al di fuori di Facebook.

creare una campagna su facebook

Per farlo basterà accedere a Gestione inserzioni, e scegliere tra differenti tipologie di obiettivi:

– Mettere in evidenza i post che hai creato dalla tua Pagina.
Questa opzione consente di aumentare la portata e la copertura di un post per farlo conoscere a più persone e aumentare le interazioni.
– Promuovere un post per rimandare le persone al tuo sito web.
In questo caso avremo un contenuto con un pulsante di call to action che rimanda le persone a una pagina specifica sul tuo sito web. Un ottimo modo per ottenere più visualizzazioni sul tuo sito web o indirizzare le persone a una landing page con delle offerte specifiche.
– Promuovere la tua Pagina.
Se invece l’obiettivo iniziale è quello di aumentare il numero di fan o di persone che mettono “Mi piace” alla tua Pagina, puoi pubblicare un’inserzione in linea con questo obiettivo utilizzando sempre la funzione i”Interazione” e poi cliccando su “Mi piace sulla pagina”.
– Promuovere la tua impresa locale.
Se invece la tua è una attività locale, puoi pubblicare un’inserzione per raggiungere le persone nel raggio della tua azienda. In questo modo avrai la possibilità di accrescere la notorietà e trovare nuovi potenziali clienti. Queste sono solo alcune delle tantissime funzioni offerte da Facebook Ads.

Al crescere della tua azienda, gli obiettivi delle tue campagne cambieranno. Se in una prima fase sull’acquisizione di nuovi clienti, in seguito, potrai incoraggiare le persone a effettuare un acquisto o a iscriversi alla tua newsletter.

social media strategy per facebook

Inizia un dialogo con i clienti attraverso i chatbot

Ormai hai ottimizzato la tua strategia di contenuti, hai fatto partire le principali inserzioni che ti hanno consentito di aumentare notorietà, visitatori sul web site e copertura della tua pagina.

Ora è arrivato il momento di supportare e coinvolgere i tuoi utenti in maniera rapida e diretta. Ed è qui che Facebook Messenger ci viene incontro attraverso l’utilizzo dei chatbot.

Un chatbot è un software programmato per interagire e comunicare in tempo reale con gli utenti su Messenger che in parte simula il comportamento umano nei tempi e nei modi di risposta.

Potrebbe essere anche in alcuni casi paragonata ad un app di email marketing. Una caratteristica importantissima per i Social Media Manager.
Infatti è possibile impostare l’invio di messaggi in base al numero di giorni, ore o minuti a partire da un trigger. Inoltre attraverso l’utilizzo delle app di creazione dei Bot possiamo segmentare in maniera precisa il nostro pubblico con diversi tag.

A differenza dell’email marketing, i chatbot garantiscono la sicurezza di avere delle conversazioni con utenti reali e non con email finte.

Quali sono le funzioni base di un chatbot da cui partire?

– Inviare un messaggio di benvenuto: saluta il tuo potenziale cliente e presenta la tua azienda.
– Dare risposte automatiche attraverso dei pulsanti di risposta automatica nella finestra di Messenger
– Creare liste di utenti che hanno interagito con il nostro bot. In questo modo possiamo far si che il nostro bot diventi una sorta di newsletter a cui inviare comunicazioni, news e contenuti.

Un chatbot di Facebook potrà­ aiutarci a snellire la comunicazione sulla fanpage, migliorare la produttività, essere da supporto al servizio clienti e incrementare le vendite.

gestire facebook e canali social

Infine, misura il successo dei tuoi sforzi su Facebook

Gestire professionalmente una pagina Facebook, significa anche essere bravi a tracciare i risultati analizzando i dati a nostra disposizione, delle varie attività poste in essere.

Il primo passo è partire da un’analisi generale dei contenuti pubblicati.

Attraverso Page Insights di Facebook, potrai tenere traccia delle metriche di coinvolgimento della tua pagina.

Qui, sarai in grado di analizzare i dati demografici del pubblico della tua Pagina, i dati demografici delle persone che interagiscono con la tua pagina e i tuoi post. Quest’ultimo è particolarmente utile per modificare la tua strategia dei contenuti e concentrarti nel pubblicare quello che funziona e meno di ciò che non funziona. Puoi accedere alle informazioni sulla tua pagina Facebook tramite la scheda nella parte superiore della pagina.

Controllo degli annunci di Facebook

Il controllo degli annunci di Facebook ti consente di mantenere le tue campagne ottimizzate su una piattaforma che richiede una supervisione continua per mantenere un forte ritorno.

Controllo degli obiettivi

Ogni campagna sponsorizzata che lancerai avrà un obiettivo specifico, che avrai precedentemente definito in base ai tuoi obiettivi di marketing (come il click-through sul tuo sito Web).

Se i tuoi obiettivi sono cambiati, assicurati di mettere più energia, tempo e denaro dietro le campagne con obiettivi in ​​linea con i tuoi obiettivi attuali.

Traccia le conversioni

Dopo aver definito gli obiettivi della campagna, controlla l’andamento delle conversioni generate da ciascuna campagna.

Vendite, abbonamenti iscrizioni alla newsletter e altri tipi di conversione possono diminuire quando una campagna pubblicitaria non è più aggiornata o in linea con le attuali tendenze del mercato.

Come sono i tassi di conversione? Le tue campagne stanno ancora mantenendo l’andamento di quando le hai lanciate? Se no, perché?

Non dimenticare inoltre di valutare anche quelle campagne che hanno come obiettivo l’aumento delle interazioni. Questi annunci possono fluttuare in un battito di ciglia e ovviamente non continuare a spendere soldi per un annuncio che non sta più convertendo gli utenti.

Controlla quali annunci performano meglio facendo A/B test

Per ottimizzare i tuoi annunci e capire quali funzionano meglio, sarebbe utile effettuare A/B test.
Puoi provare a testare diverse sfaccettature di una inserzione. Potresti ad esempio voler testare il copy della tua inserzione, oppure la creatività confrontando due annunci uno contro l’altro per determinare quale funziona meglio per un determinato obiettivo.

Se ad esempio desideri generare più clic sul tuo sito web, confronta i tuoi annunci e mantieni l’annuncio che genera il maggior numero di clic per il minor importo di denaro. Modifica le immagini, i titoli, il posizionamento e così via e controlla quali modifiche portano ai risultati.

Ora che conosci le basi di cosa significa gestire professionalmente una pagina Facebook, non ti resta che metterti all’opera.

Scopri come usare al meglio Facebook per la tua azienda?
Prova gratis la demo del nuovo corso Facebook Pro di Ninja Academy.