Ogni cosa nella vita ha bisogno di un piano. Detto così suona quasi retorico, ma lo diamo spesso per scontato. Pensateci, anche nelle situazioni più banali, quante cose facciamo durante la giornata in modo automatico e quanti imprevisti capitano che scombussolano i nostri piani? Questo è ancora più vero quando parliamo di digital strategy.

Se non abbiamo una strategia, se non abbiamo chiari i nostri obiettivi, e quello che vogliamo raggiungere, tutto ci sembrerà più difficile, perché non sapremo come continuare. Anche quest’articolo, per esempio, è stato scritto seguendo un piano diviso per punti, con un obiettivo finale e ben preciso.

Come tutte le cose, dalle più semplici alle più complicate, anche nel digital marketing bisogna avere una strategia.

Vuoi scoprire tutti i segreti di una Digital Strategy vincente?

Prova gratis la demo del nuovo corso Digital Strategist di Ninja Academy.

Digital Strategy

L’importanza di un piano marketing nella Digital Strategy

Un piano marketing serve per raggiungere tanti e diversi obiettivi. Se vogliamo strutturarne uno completo ed efficace, dobbiamo tener presente, principalmente, questi punti:

• conoscere e comprendere i propri clienti, ossia il mercato di riferimento
costruire l’identità, la visibilità del brand e il suo mantenimento nel tempo
lanciare sul mercato nuovi prodotti e perpetrare le vendite di quelli esistenti
definire le strategie di vendita con campagne ad hoc per il proprio target di riferimento
creare contenuti interessanti che portino alla lead generation, convertendo utenti in clienti

Purtroppo, si stima che quasi la metà delle aziendeil 45% con l’esattezza – non ha ancora una strategia di marketing digitale ben pianificata.

digital marketing strategy

Una strategia adeguata ci fornirà la base per tutte le principali attività di marketing digitale, aiutandoci a prendere le decisioni giuste per far sì che un’azienda abbia successo online.

Come strutturare un piano digitale

Strutturare un piano digitale non è difficile, seguendo questa schema possiamo farci un’idea delle sue potenzialità e dell’importanza di applicare una metodologia precisa e strutturata in un campo così dinamico come la digital strategy.

La digital strategy è infatti tutto ciò che riguarda le strategie e gli strumenti adoperati per fare marketing digitale orientando ogni scelta al raggiungimento degli obiettivi di business dell’azienda. Ma cosa prevede nel dettaglio un piano digitale?

Pianificazione

È un approccio basato sui dati per verificare l’efficacia del marketing digitale, personalizzare l’analisi, impostare dashboard KPI e obiettivi SMART. Lo scopo è creare una strategia di miglioramenti prioritari al modo in cui distribuiamo i media, le tecnologia e i dati di marketing digitale per aumentare lead e generare vendite.

Copertura

Crea consapevolezza utilizzando le tecniche chiave di marketing online che guideranno le visite al sito.

Azione

Incoraggia le interazioni sul nostro sito web o sui social media per aiutarci a generare lead per il futuro.

Conversione

Utilizza il retargeting e l’ottimizzazione del tasso di conversione per ricordare e persuadere il nostro pubblico ad acquistare online o offline.

Coinvolgimento

Aumenta le vendite dei clienti migliorando le comunicazioni personalizzate tramite web, mail e social media marketing.

Cosa decreta il successo di una digital strategy

In sostanza una strategia digitale determinerà il successo di una campagna marketing se avrà preso in considerazione questi 7 elementi chiave:

1. l’approccio strategico
2. il processo di miglioramento delle prestazioni
3. il buy-in della gestione
4. le risorse e la struttura
5. i dati e l’infrastruttura
6. le comunicazioni integrate con i clienti
7. l’esperienza del cliente

E ancora la digital strategy definisce come le aziende dovrebbero:

– raggiungere i lead di canale e gli obiettivi di vendita
– definire il budget per acquisizione, conversione, conservazione e crescita e servizio
– comunicare i vantaggi dell’utilizzo di questo canale e valorizzare il brand
– dare la priorità ai segmenti di pubblico scelti come target attraverso il canale digital
– concedere la priorità ai prodotti disponibili attraverso il canale digital

Digital Strategy marketing

La guida imperdibile per creare una digital strategy di successo

In un mondo digitale frenetico e in continua evoluzione, comprendere i fondamenti della strategia digitale e tenersi al passo con le tendenze emergenti è fondamentale.
Il consumatore di oggi è esperto di tecnologia, esigente e costantemente in movimento.

L’80% degli utenti d’Internet utilizza uno smartphone per ricercare e acquistare prodotti e usufruire dei servizi necessari. Cosa significa questo?

Nell’era digitale esiste un numero apparentemente infinito di canali che un’azienda può utilizzare per commercializzare i servizi o i prodotti a potenziali clienti. Ma, senza una direzione, qualsiasi sforzo compiuto sarà inutile.

Per avere successo abbiamo bisogno in modo imprescindibile di un piano strategico digitale. Ecco una minuziosa guida che spiega, passo passo, come fare a ottenere il massimo impatto dalle nostre campagne.

La teoria del Golden Circle

Simon Sinek ha sviluppato quest’interessante teoria del Golden Circle, partendo da un concetto fondamentale: le persone non comprano ciò che fai ma perché lo fai.

La maggior parte delle aziende non raccontano il motivo per cui fanno ciò che fanno, il perché sono nate, ma sembra che si preoccupano di mostrare subito e solamente i propri prodotti e i servizi e come utilizzarli e usufruirne.

La prima ed essenziale domanda da farsi è perché è stato creato il proprio brand? Qual era il nostro sogno? Affrontando questo punto, saremo in grado di raccontare una storia che colpisce il nostro pubblico, con uno storytelling emozionale.

Per raccontare una storia efficace utilizzando la metodologia del Golden Circle, dovremmo affrontare questi punti nel seguente ordine:

• Perché: perché esiste l’attività?
• Come: in che modo questo aiuterà il pubblico e come raggiungeremo i nostri obiettivi?
• Cosa: cosa offriamo effettivamente al nostro pubblico?

Dopo aver risposto a tutte le domande precedenti e creato il messaggio del nostro marchio, saremo in grado di pensare esattamente a chi e con chi condividerlo.

Creare le buyer personas

Secondo una ricerca, l’uso delle buyer personas ha reso i siti web da due a cinque volte più efficaci e facili da utilizzare da parte degli utenti. Se non sappiamo a chi stiamo vendendo i nostri servizi, non saremo mai in grado di far crescere ed espandere la nostra attività. Ecco perché questa fase è tanto importante per una digital strategy.

Ma cosa sono le buyer personas?

Sono profili che rappresentano i nostri clienti ideali. Definendoli, saremo in grado di interagire con il pubblico di destinazione e soddisfarne le esigenze.

Il primo passo per creare una buyer persona di successo è la ricerca di mercato. Effettuando sondaggi e intervistando un pubblico di clienti target, saremo in grado di comprendere meglio con chi stiamo parlando.

Utilizzando i dati delle ricerche di mercato, costruiremo le buyer personas basandoci sui seguenti punti:

– Nome: dare un nome alla persona aiuterà a umanizzarla.
– Obiettivi: fornire un obiettivo basato sul prodotto o servizio che offriamo e, naturalmente, sui risultati delle nostre ricerche.
– Sfide: dobbiamo scegliere quali sfide deve affrontare la persona per capire come poterla aiutare.
– Hobby e interessi: queste informazioni ci permetteranno di ottenere una visione migliore dei clienti e di ciò che li rende interessanti.
– Priorità: scoprire cosa è importante per loro in relazione alla nostra attività.

Digital Strategy

Pianificare il percorso del cliente

“Devi iniziare con l’esperienza del cliente e tornare indietro verso la tecnologia, non il contrario”, diceva Steve Jobs.

Ora che abbiamo compreso le esigenze del nostro pubblico di destinazione, all’interno della nostra digital strategy dobbiamo pianificare una mappa di viaggio per comprendere meglio come le persone interagiscono attualmente con la nostra attività. Per fare ciò è necessario porci le seguenti domande:

– Dove un utente incontra, per la prima volta, la nostra attività online?
– Quali sono i punti di contatto più importanti quando un utente prende una decisione sui nostri servizi?
– Cosa facciamo per far arrivare a noi i nostri potenziali clienti e cosa li fa poi ritornare?

Possiamo integrare le analisi dati del nostro team con le ricerche sul mercato fatte da noi, in questo modo potremo tracciare il percorso del cliente in modo chiaro e decidere su quali aree soffermarci di più.

La nostra strategia sarà così più impattante e ci consentirà di mantenere alto il coinvolgimento, la consapevolezza e, in definitiva, le entrate delle nostre campagne.

Definire una strategia per i contenuti

Una strategia nella strategia? Certo, creando contenuti che coinvolgano i potenziali clienti e promuovendoli attraverso i canali digitali più efficaci a disposizione della nostra attività.

Come iniziare?

Insieme al nostro team compiliamo un elenco per punti su idee e contenuti per un blog aziendale, le campagne editoriali, i contenuti social, le mail e qualsiasi altro mezzo digital.

Teniamo presente le date o gli eventi chiave dell’anno e come potremmo gestirli insieme ai contenuti per interagire con i nuovi potenziali clienti. Dopo aver creato e perfezionato un elenco epico d’idee per i contenuti e identificato i canali migliori (Facebook, Twitter, mail, blog, Snapchat, ecc.), possiamo organizzare il tutto creando un calendario da condividere con tutte le persone coinvolte nella nostra strategia.

Questo approccio collaborativo ci darà la possibilità di sviluppare, cambiare e aggiornare le idee, così come le campagne, mantenendole fluide.

Digital Strategy

Stabilire le risorse

Ora che abbiamo costruito le basi della nostra strategia digitale, pianificato i contenuti e deciso quando e come condividerli con il pubblico di destinazione, dobbiamo determinare chi ci aiuterà a implementare tutto.

In base alle risorse disponibili, decideremo chi farà cosa e i compiti da assegnare a ogni membro del team in relazione agli obiettivi e traguardi, garantendo un maggiore livello di successo alla nostra azienda.

Misurare i risultati per capire e migliorare la tua digital strategy

Ultimo ma certamente non meno importante, bisogna sempre misurare i risultati. Nel mondo digitale di oggi, i dati non mancano, quindi assicuriamoci di utilizzarli.

Misurando i risultati, saremo in grado di capire come costruire contenuti o campagne che hanno guidato il traffico e incoraggiato il coinvolgimento e imparare dai nostri errori in modo da poter rendere la strategia digitale più intelligente, più forte e di maggior successo.

Il modello SOSTAC: come usarlo in una digital strategy

Un modello di processo strategico fornisce una struttura che crea una sequenza logica da seguire per garantire l’inclusione di tutte le attività chiave di sviluppo e implementazione della strategia.

Uno degli approcci più utilizzati in digital marketing è il modello SOSTAC, sviluppato da PR Smith negli anni ’90 e poi perfezionato.

modello SOSTAC digital marketing strategy

Cosa significa l’acronimo SOSTAC?

– Situazione: dove siamo adesso?
– Obiettivi: dove vogliamo arrivare?
– Strategia: come ci possiamo arrivare?
– Tattica: in che modo ci arriviamo?
– Azione: qual è il nostro piano d’attacco?
– Controllo: ci stiamo arrivando?

Componenti chiave di una strategia digitale

Ma quali sono invece le componenti chiave di una strategia digitale? Una strategia digitale è composta principalmente da 9 componenti chiave indipendentemente dal nostro settore di riferimento.

La cosa importante nel marketing digitale, e in generale sul mercato, è restare competitivi.
Un imperativo categorico è sempre quello di guardarsi intorno, ossia cercare altre attività simili nel nostro settore per vedere come utilizzano le tecnologie digitali, quali sono i loro punti forza e i dove invece fanno errori.

Tenere d’occhio i propri competitor, è un ottimo modo per imparare cosa e come muoversi in modo ottimizzato, riuscendo a emergere rispetto agli altri.

Le 9 componenti chiave di una strategia digitale sono quelle che vedremo di seguito.

1. Presenza online

La presenza online si riferisce a come e dove la comunità e altre aziende vedono la nostra attività online. La presenza online include:

il sito web aziendale, il sito web per dispositivi mobile o un mini sito di una campagna
profili di social media (LinkedIn, Facebook, Twitter, YouTube, ecc.)
profili pubblicitari aziendali
link, informazioni, recensioni o articoli che compaiono sui siti web di altre aziende

2. Marketing digitale

Il marketing digitale è la promozione di un’attività utilizzando le risorse e gli strumenti online. Gli strumenti utilizzati nel marketing digitale includono siti Web, micrositi, app mobili e piattaforme di social media.

Questi possono includere banner pubblicitari online, marketing per motori di ricerca, annunci Facebook, annunci LinkedIn, blog, newsletter, mail marketing, banner pubblicitari per dispositivi mobili ed e-book.

Digital Strategy

3. Vendita online

L’utilizzo della vendita online in un’azienda consente ai clienti di acquistare quando vogliono, anche quando le porte del nostro negozio sono chiuse. La vendita online aiuta a ridurre i tempi di elaborazione internamente, consentendo di concentrare il personale su altre mansioni.

4. Interazione con il cliente

L’interazione con il cliente consiste nel fornire ai clienti l’accesso all’attività attraverso qualsiasi mezzo: un dispositivo mobile, un computer, una telefonata tradizionale o sui social.

Per supportare il nostro coinvolgimento con i clienti, potremmo utilizzare un sistema di gestione delle relazioni con i clienti (CRM) che ci servirà per:

• acquisire e raccogliere informazioni sui clienti
• tenere traccia dei contatti e offerte
• tracciare le prestazioni delle strategie di marketing tradizionali e digitali
• collegare le informazioni sui clienti con il software di contabilità.

5. Sicurezza online

La sicurezza online è particolarmente importante per le imprese, poiché sono le risorse virtuali, i dati e le informazioni archiviate su computer e file server, che sono generalmente le risorse più preziose e spesso insostituibili.

La sicurezza online può includere:

– politiche del personale per l’accesso e l’archiviazione dei dati aziendali, l’utilizzo di tecnologie digitali e il trattamento delle
– informazioni sui clienti
– sistemi di backup basati su cloud
– software e sistemi di pagamento sicuri.

6. Interazione con il fornitore

Essere attivi in ​​un’economia digitale significa avere accesso ai mercati globali e nazionali per stabilire potenziali relazioni con i fornitori, nonché la capacità d’intraprendere interazioni con essi più efficaci.

Un’azienda può trarre profitto dall’acquisizione di fornitori online, in particolare se hanno adottato anche loro soluzioni digitali per fornire prodotti, servizi e preventivi online.

7. Soluzioni basate su dispositivi mobili

L’integrazione di soluzioni basate su dispositivi mobili in azienda può includere strategie come:

– mobile commerce: offre ai clienti la possibilità di effettuare transazioni tramite il proprio telefono cellulare o tablet
– siti Web per dispositivi mobile: siti Web reattivi che si riducono alle dimensioni dello schermo di un telefono cellulare o tablet
– applicazioni mobile: applicazioni mobile (app) appositamente create per aiutare gli utenti a completare attività specifiche.

Le applicazioni possono essere esterne (rivolte ai clienti) o interne (cioè rivolte al personale, per aiutarlo a svolgere l’attività in modo più efficiente).

Digital Strategy

8. Efficienza attraverso la tecnologia

L’utilizzo della giusta tecnologia digitale per il giusto scopo, sia esso hardware (tablet, computer, smartphone, server, ecc.) o software (mail marketing, sistemi CRM, software di gestione aziendale), può ridurre il sovraccarico aziendale fornendo al personale la capacità di svolgere il proprio lavoro in modo più efficiente ed efficace.

L’efficienza include la capacità di elaborare i dati più velocemente, recuperare le informazioni più facilmente e persino ridimensionare il carico di lavoro attraverso la completa automazione delle attività adeguate.

È possibile ridurre le spese generali aziendali spostando online i processi aziendali come le risorse umane e la contabilità. Ciò può ridurre i costi amministrativi aumentando il coinvolgimento dei dipendenti e migliorando il modo in cui le informazioni vengono condivise.

9. Cloud computing

Il cloud computing consiste nell’archiviazione e l’accesso a dati e programmi su Internet anziché sul disco rigido del computer. È un modo per aumentare la capacità o aggiungere capacità quando se ne ha bisogno senza investire in una nuova infrastruttura, formare nuovo personale o concedere in licenza un nuovo software.

La creazione di una strategia digitale di successo è un processo graduale che richiede tempo, perseveranza e un solido set di competenze. La capacità di pianificare e fornire una strategia digitale può migliorare le nostre prospettive di carriera, il nostro lavoro e la vita della nostra azienda.

Scopri come creare una Digital Strategy di successo per la tua azienda!
Prova gratis la demo del nuovo corso Digital Strategist di Ninja Academy.


Credits: Depositphotos #213013556 – #209627038 – #416698040 – #231857266 – #209133680