Nonostante l’avvento di tante piattaforme social, YouTube resta un canale indispensabile per le aziende che vogliono utilizzare il content marketing come leva strategica del proprio business. Emergere, tuttavia, non è semplice: con più di 50 milioni di creator che popolano la piattaforma, gli utenti possono trovarsi spaesati e non riuscire a raggiungere i tuoi contenuti.

Vuoi sapere tutto su come usare YouTube nella strategia di marketing del tuo business?
Prova gratis la demo del nuovo corso YouTube Rockstar di Ninja Academy.

Consigli per far decollare il tuo account YouTube

Come strutturare quindi una strategia di marketing vincente su YouTube e ampliare visibilità dei video del tuo business? Vediamo insieme alcune best practice.

fare marketing su Youtube

Crea un canale business su Youtube

Per prima cosa, crea un account business su YouTube. Soprattutto se hai un team strutturato, è importante differenziare gli accessi e creare un account aziendale ti permetterà di autorizzare più account Google ad accedere alla piattaforma senza dover gestire tutto con un unico accesso.

Personalizza il tuo canale YouTube

Proprio come il tuo sito internet, personalizza con la tua immagine aziendale il tuo canale YouTube. Rendilo visivamente attraente con copertina (2560 x 1440 pixel, massimo 2 mb) e immagine del profilo personalizzata, e non trascurare i collegamenti al tuo sito web e agli altri canali social.

Non dimenticare di aggiungere una biografia ricca di parole chiave e una descrizione di quello che gli utenti devono aspettarsi dal tuo canale, cerca di incuriosire il pubblico e invitalo a seguire il canale per non perdersi nessun aggiornamento.

Se sei in contatto con altri YouTuber o vuoi promuovere altri canali, puoi farlo aggiungendo un elenco di canali in primo piano direttamente sul tuo profilo. Questo aggiungerà valore alla tua pagina dando agli utenti un facile accesso ad altre risorse a cui potrebbero essere interessati. 

Studia il tuo pubblico

Come ogni social media, anche su YouTube è importante riuscire a creare una community di appassionati che segua il tuo canale con interesse e aspetti con ansia il prossimo video. Attraverso il canale aziendale, puoi accedere alle statistiche dei tuoi video: qui puoi scoprire dati come il numero di visualizzazioni o il tempo medio di visualizzazione, ma anche importanti dati demografici degli spettatori del tuo canale.

Questo ti aiuterà a delineare sempre meglio il profilo degli utenti da raggiungere, per creare contenuti interessanti per loro. Cerca ad esempio di rispondere a queste domande: i miei contenuti sono adatti all’età dei miei spettatori? Quando e da dove vengono visualizzati i miei video? Quale genere o format appassiona di più la mia community?

Anche una volta strutturata la strategia iniziale, non perdere l’abitudine di monitorare gli insight per capire se il tuo pubblico rimane costante o, crescendo, modifica le sue caratteristiche. 

Un altro modo per comprendere meglio il tuo pubblico è quello di leggere e gestire sempre i commenti sotto i video. Lì troverai idee, spunti, suggerimenti e critiche preziose da parte dei tuoi spettatori più attivi.

far crescere il canale Youtube

Studia i canali YouTube dei tuoi competitor

Anche su YouTube, è importante individuare quali sono i canali concorrenti che potrebbero intercettare il tuo pubblico e soddisfarlo con i propri video. Questa operazione, può aiutarti non solo ad anticipare i desideri del tuo target, ma anche a scoprire quali video hanno ottenuto più visualizzazioni, così da poter prendere spunto per creare format che possano essere interessanti per la tua nicchia. 

Guardare i video pubblicati dai tuoi competitor può aiutarti anche a conoscere meglio il pubblico che avete in comune, ad esempio leggendo i commenti che gli utenti lasciano sugli altri canali, ma anche a capire se i tuoi concorrenti stanno facendo advertising o quali parole chiave stanno utilizzando nelle descrizioni per indicizzare i video. 

Studia i canali più in voga del momento

Anche se non sono tuoi competitor o se non condividete lo stesso segmento di pubblico, studiare i canali di tendenza e i principali influencer di YouTube può aiutarti a trovare nuove strategie da applicare al tuo canale.

Guarda ad esempio quali tecniche usano per aumentare le visualizzazioni o favorire l’iscrizione ai loro canali e in che modo interagiscono con la loro community: non avere paura a sperimentare le stesse strategie, sulla più famosa delle piattaforme video è importante testare nuovi format video costantemente!

Consigli per migliorare i tuoi video Youtube

il marketing su YouTube

Dopo aver personalizzato il canale e studiato la tua audience, è importante cominciare a curare i contenuti che pubblichi. I video infatti devono essere di qualità, ma anche essere aiutati dall’ottimizzazione SEO all’interno di YouTube. Vediamo insieme qualche consiglio per far emergere i tuoi video sulla piattaforma. 

Carica regolarmente i tuoi video

Se vuoi che il pubblico si affezioni al tuo canale YouTube come se fosse un canale televisivo, rendilo il più simile possibile alle esperienze che gli utenti hanno davanti alla tv.

Crea quindi il tuo palinsesto: pubblica con regolarità e a intervalli regolari. Comunica sempre ai tuoi utenti quando uscirà il prossimo video e mantieni la promessa. Per questo può esserti utile la funzione di programmazione contenuta all’interno della sezione di YouTube Creator Studio.

Oltre a rispettare il giorno di uscita dei tuoi video, cerca di creare dei format che possano funzionare come degli episodi, collegati l’uno all’altro. In questo modo, anche chi si collegherà più avanti nel tempo sarà incuriosito e vorrà andare a rivedere anche le puntate precedenti.

Cerca inoltre di avere sempre qualche video “B” pronto da pubblicare qualora la tua programmazione regolare saltasse, in questo modo non lascerai mai il tuo pubblico senza contenuti!

Non superare la durata di 5 minuti (almeno per iniziare)

Quando realizzi un contenuto per YouTube, cerca di non superare la durata di 5 minuti a video. Anche se video più lunghi significano maggiore durata sul tuo contenuto con notevoli benefici da un punto di vista SEO, non dimenticare che la cosa più importante è avere utenti interessati al tuo video, interessati tanto da guardarlo fino alla fine.

Per iniziare quindi è consigliabile fare video brevi che possano lasciare negli utenti la curiosità di guardare il successivo, e solo successivamente testare il numero di visualizzazioni in base alla durata per cercare di capire quali format e da quanti minuti riescono a coinvolgere meglio il tuo pubblico.

Ricordati comunque che i primi 15 secondi dei tuoi video sono fondamentali per attirare l’attenzione, cerca quindi di iniziare il video con una curiosità o un quesito la cui risposta sarà svelata solo alla fine, cerca di trovare da subito una interazione con il pubblico attraverso domande o inviti all’azione. 

Inserisci delle Call to Action nei tuoi video YouTube

Cerca di coinvolgere i tuoi spettatori utilizzando gli inviti all’azione, in base agli obiettivi che hai.

Vuoi ottenere più mi piace? Chiedi di dare un feedback ai video grazie ai bottoni di like o dislike. Vuoi avere più iscritti al canale? Ricordalo alla fine di ogni video. Cerchi di vendere attraverso il tuo sito web? Comunica ai tuoi utenti di controllare la descrizione del video e inserisci i link al tuo eCommerce!

Per aggiungere call to action al tuo contenuto, oltre a chiederlo verbalmente alla fine di ogni video, puoi inserire delle card o dei watermarks in sovraimpressione al video: questi creano interruzioni minime all’esperienza visiva, ma facilitano i click degli utenti verso il sito web, un altro video o il tuo canale.

fare marketing su YouTube

Non trascurare il titolo del tuo video

Anche se hai creato un video bello, utile ed interessante, il tuo problema principale sarà quello di mostrarlo agli utenti, e convincerli con un solo sguardo a fare click. Per questo non devi mai sottovalutare il titolo dei tuoi video su YouTube. Ricordati di:

– renderlo accattivante con le giuste parole chiave che possano non solo indicizzare il contenuto sulla piattaforma, ma anche far capire ai tuoi spettatori cosa aspettarsi dal tuo contenuto;

– anche se hai a disposizione fino a 70 caratteri per il titolo del tuo video, cerca di usarne meno di 60, in questo modo gli spettatori potranno vedere il titolo intero da ogni dispositivo anche sulle pagine di ricerca;

– creare titoli descrittivi per incuriosire gli utenti, aiutandoli a interpretare il contenuto. Non creare titoli clickbait, ma impegnati a rendere il tuo titolo pertinente all’argomento del video;

– provare a rispondere a un bisogno, a una domanda, attraverso il titolo. Se riuscirai a usare parole che corrispondono a termini di ricerca comuni, riuscirai a intercettare i dubbi e le curiosità degli utenti, che arriveranno facilmente sul tuo video.

Crea miniature impeccabili

Quando carichi un video, puoi scegliere un’immagine o un fotogramma come copertina del tuo video. Queste sono chiamate miniature, e sono come il titolo fondamentali: donano riconoscibilità al canale e ti aiutano a ricevere click da parte degli utenti. Possono essere coordinate al titolo, oppure aggiungere elementi descrittivi che possano spiegare ancora meglio il contenuto del video a chi lo guarda. Cerca di creare delle miniature che possano far chiedere agli utenti: cosa succederà dopo?

Qualche consiglio:

– utilizza dimensioni 1280*720 o 1920*1080, più piccole potrebbero essere compresse e apparire sfocate

– usa solo immagini di alta qualità

– utilizza delle scritte, come ad esempio una parola chiave o lo stesso titolo, sulla tua miniatura

– utilizza formati jpg, png, gif, bmp o tif

– usa le proporzioni 16:9

– cerca di includere foto o frame di volti o di occhi

– mantieni sempre una coerenza con tutte le miniature dei tuoi video, per dare identità al canale e aumentare la riconoscibilità del tuo brand

Scrivi una descrizione

Sotto ogni contenuto, non dimenticare di aggiungere una descrizione che spieghi l’argomento del video e che contenga i principali riferimenti web al tuo sito e ai tuoi social. Spesso nelle descrizioni sono contenuti anche link di approfondimento, come ad esempio le fonti che hai citato nel video o le pagine eCommerce dei prodotti che mostri.

Una volta scelte le parole chiave che hai inserito anche nel titolo, inseriscile nella descrizione sia all’interno del testo, sia come hashtag (ricordati che puoi aggiungere massimo 15 hashtag per video). Hai fino a 5000 caratteri per completare la tua descrizione, ma probabilmente te ne basteranno meno!

Crea delle playlist

Quando hai un buon numero di contenuti all’interno del tuo canale, puoi cominciare a organizzarli in playlist. Se lo fai, alla fine di ogni video inizierà automaticamente la riproduzione di altri video della stessa playlist, mantenendo il pubblico più a lungo sul tuo canale e aumentando così i dati di visualizzazione.

Cerca di creare le playlist con una progressione logica e raggruppandole per argomenti pertinenti, in questo modo ci saranno più probabilità che gli utenti rimangano a guardare anche altri contenuti. Nelle playlist puoi inserire anche contenuti di altri canali, per dare un’esperienza completa a 360 gradi. 

Consigli per far crescere il tuo canale su YouTube

Una volta che hai creato il canale YouTube e i giusti contenuti, è importante farlo crescere.

Ecco alcuni accorgimenti che puoi applicare alla tua strategia.

segreti per far crescere il canale YouTube

Condividi i tuoi video

Per ottenere maggiori visualizzazioni, non dimenticare di condividere i tuoi video caricati su YouTube, sulle altre piattaforme social. Non limitarti a Facebook: puoi inserire i tuoi video nell’Homepage del sito o sul tuo blog, e linkare il tuo canale nelle biografie delle principali piattaforme social.

Ricordati di Instagram: anche se non hai la funzione di Swipe Up attiva, disponibile solo per gli utenti con più di 10.000 follower, puoi sempre inserire un link nella tua bio.

Collabora con altri YouTuber

I video realizzati in collaborazione con altri creator stanno diventando sempre più popolari. Aiutano infatti entrambi i creatori di contenuti ad aumentare la propria audience, oltre ad essere sempre interessanti per il pubblico che guarda.

Ecco alcune idee che puoi utilizzare:

– il format dell’intervista doppia, se condividete la stessa nicchia di riferimento potrebbe essere interessante per i vostri fan ascoltare il punto di vista di ognuno;

– collabora anche con influencer molto popolari su altre piattaforme, come ad esempio persone con una community attiva su Instagram o TikTok;

– realizza video con esperti di settore che possano rispondere alle domande della tua community, su argomenti che non sai. Questo è un ottimo modo per stimolare anche il confronto e l’interazione con i tuoi follower;

– non sottovalutare l’idea di creare dei video in collaborazione con i tuoi migliori fan, può essere un bellissimo riconoscimento per loro e i contenuti UGC aiutano sempre a creare una community attiva.

cresci su Youtube

Crea contenuti di valore

Come per tutte le piattaforme, anche su YouTube è importantissimo sperimentare e capire quali strategie funzionano meglio per la tua community. Questo può essere più impegnativo rispetto, ad esempio, ad avere un blog i cui contenuti sono scritti: creare un video può infatti avere degli importanti costi di produzione e portare via molto tempo. Tuttavia è importante che anche attraverso il tuo canale YouTube tu non perda mai la tua identità: rimani coerente con i tuoi contenuti, senza aver paura di sperimentare nuovi format e chiedendo sempre l’interazione e le opinioni del tuo pubblico. 

Quello che è davvero importante, comunque, è non trascurare mai la qualità: avere contenuti interessanti rimane ancora la migliore strategia per crescere!

Vuoi saperne di più su come usare YouTube per la tua azienda?
Prova gratis la demo del nuovo corso YouTube Rockstar di Ninja Academy.

Credits: Depositphotos #77777372 – #116475058