Su cosa si basano i miei insegnamenti? “Sono solo storielle”, si potrebbe dire parafrasando una canzone di tempo fa. Peccato che non sia proprio così. Ed è quello che ogni volta mi prefiggo prima di entrare in aula a parlare di storytelling. È una metodologia. È l’utilizzo strategico della tecnica narrativa alle diverse funzioni aziendali. È questa l’essenza che trasmetto a tutti coloro con in quali mi ritrovo a confrontarmi su questo tema. Se non credessi che il Corporate Storytelling potesse aiutare concretamente le imprese avrei intrapreso un’altra professione. Magari il barman, ma questa è un’altra storia.Ecco cosa ho scoperto che gli altri non sanno. Ci sono due modi di approcciare l’insegnamento. Fermarsi alla teoria oppure accompagnare il lato accademico a ciò che si è vissuto sul campo. Bene, io preferisco decisamente la seconda strada. In ogni mia lezione c’è la condivisione concreta di ciò che applico nel mondo delle imprese. Questo, sempre per il fatto, che credo che la “predica” deve essere accompagnata dalle azioni e pure le esercitazioni, sono frammenti di esperienza di vita d’impresa vissuta.Cosa ti propongo di nuovo? Il Corporate Storytelling deve partire dal racconto delle persone. Se questo concetto non è completamente condiviso il rischio è quello di fare dei buoni make-up di un’azienda, ma privi di quella forza dirompente che va sotto il nome di cambiamento. Già perché attraverso lo storytelling si possono fare due cose. Migliorare la produttività di un’impresa e diffonderne una nuova cultura. Questo significa crescita economica, ma pure sociale.Ti spiego come sono arrivato dove sono oggi. Fare lo Storytelling Specialist è un po’ come ricercare l’essenza della felicità. È una ricerca continua, partita più di quindici anni con l’amore per la comunicazione. Le esperienze mi hanno portato a scoprire nuove dinamiche per comunicare. La curiosità e l’osservazione, a capire che non c’è storia più epica di quella dove ci si mette in gioco per creare un progetto imprenditoriale. È così che dall’attenzione alle dinamiche umane ho sviluppato dei primi format legati allo storytelling, dopodiché non ho fatto altro che traslare tutto ciò dal mondo da cui arrivavo. È così che le storie delle persone si sono mischiate alle vicende di chi ogni giorno si sveglia con l’intento di far evolvere la sua impresa. Tutto il resto è un foglio bianco ancora da scrivere.Cosa ho capito di questo mestiere? In un libro da poco pubblicato da Franco Angeli dal titolo “Non siamo mica la Coca-Cola, ma abbiamo una bella storia da raccontare”, c’è una sintesi di ciò che ho fatto e alcuni dei temi affrontati nel mio percorso professionale come storyteller. È un testo che testimonia ciò in cui credo, cioè che questa metodologia non solo possa essere utile, ma possa trovare ampi campi di applicazione anche in tutte quelle aziende le cui dimensioni (fisiche ed economiche), non possono essere certe accostate a quelle di una multinazionale. È questo quello che cerco di far capire nei miei corsi e di applicare nella mia attività professionale. C’è la necessità di formare persone che abbiamo competenze nell’ambito del Corporate Storytelling. La sue potenzialità sono enormi ed i campi di applicazioni sono diversi, ma allo stesso tempo integrati. A testimonianza di ciò posso portare quanto ciò che ho fatto in diverse realtà aziendali. Con progetti passati. Collaborazioni sviluppate e nuove entusiasmanti sfide che sto per iniziare.Cosa faremo insieme. Le storie vanno vissute e condivise. Credo che chi sarà con me in aula in Ninja Academy potrà essere protagonista di un nuovo racconto che non rimarrà un semplice bel ricordo, ma l’inizio di un suo nuovo modo di comunicare ed applicare lo storytelling nel mondo delle imprese.

Il sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per proporti messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze e cookie analytics per ottimizzare il sito. Cliccando “OK” o proseguendo la navigazione, accetti l’uso dei cookie. Per maggiori informazioni e disattivazione consulta l’informativa cookie completa.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close