Posizionamento sui motori di ricerca: cos’è e a cosa serve

“Voglio essere primo per queste parole chiave su Google”: quante volte abbiamo ascoltato una frase di questo tipo senza comprenderne a fondo il significato? Si tratta della tipica credenza di clienti e utente medio che non ha ancora compreso cosa si intende per posizionamento sui motori di ricerca e che non ha ancora ben chiara cosa comporti l’attività di search engine optimization.

Sfruttare la visibilità sui motori di ricerca come una leva per far crescere il proprio business è sicuramente tra le strategie più utili per attrarre traffico di qualità al proprio sito e porre l’attenzione degli utenti alla propria attività.

Per studiare una strategia cucita ad hoc per la propria azienda bisogna prima di tutto avere in mente il punto di partenza, quanto budget investire e dove si vuole arrivare. Google resta ancora oggi il motore di ricerca più usato al mondo, nonostante continuino ad esistere molti altri motori online, come Bing, Yahoo o DuckDuck. È un dato di fatto.

Le attività di posizionamento sui motori di ricerca, infatti, sono tutte volte ad aumentare la visibilità di un sito tra i risultati organici. Il criterio con il quale i risultati vengono presentati agli utenti si basa su un algoritmo di indicizzazione che subisce modifiche continue e che è altamente complesso.

Il compito dei SEO Specialist è proprio quello di comprendere come ragiona il motore di ricerca ed andare ad intervenire sui fattori che influenzano l’algoritmo. In questo modo, riuscire a scalare le posizioni della SERP permetterà all’azienda di “essere trovata” da tutti coloro i quali hanno effettuato una ricerca sul motore.

Il posizionamento sui motori di ricerca assicura, quindi, un efficace rapporto tra investimento e ritorno economico. Scopriamo perché e come può essere importante per un’azienda che vuole aumentare il numero di potenziali clienti.

Essere primi sui motori di ricerca: cosa significa

Essere primi sui motori di ricerca significa raggiungere un target specifico di utenti per poter aumentare il ritorno sugli investimenti del proprio business. I motori di ricerca, Google in primis, continuano ad essere la fonte principale con la quale gli utenti si informano e cercano notizie online.

Le attività di posizionamento sui motori di ricerca consentono alle aziende di farsi trovare e di fornire le giuste risposte alle domande del pubblico potenziale, proprio nel momento in cui questo manifesta una necessità o un bisogno.

Lontano dalla domanda latente che regna sovrana su Facebook, Google fornisce una risposta nel momento esatto in cui il cliente lo richiede. Per questo diventa fondamentale improntare una strategia SEO per moltiplicare le proprie opportunità di business.

La SEO non è morta, anzi è viva e vegeta. Una buona strategia di posizionamento sui motori di ricerca aiuta ad aumentare le visite al sito, nonchè a portare persone interessate ad un prodotto e/o servizio verso le pagine del sito dell’azienda per attirare l’attenzione dei potenziali clienti. Questo non è altro che la logica alla base dell’Inbound Marketing: farsi trovare dalle persone giuste nel momento giusto.

Inbound marketing seo sem

Credits: Depositphotos #74336379

La strategia SEO: perché è così importante per il business e come si sviluppa

La SEO (Searche Engine Optimization) non è una scienza esatta, ma è costituita da tanta sperimentazione sul campo e conoscenza tecnica. Per costruire un’avanzata strategia di posizionamento sui motori di ricerca, è necessario studiare ed interpretare gli algoritmi dei diversi motori di ricerca, al fine di posizionare il sito della propria azienda tramite le query di ricerca che interessano ai potenziali clienti.

Realizzare un sito web e metterlo online non basta. L’attività di posizionamento parte prima di tutto da un’analisi del mercato di riferimento, dello studio della concorrenza e dello stato delle SERP target da colpire.

Tracciare una strategia da seguire significa anche e soprattutto scegliere con cura le parole chiave per il posizionamento, monitorare costantemente i cambiamenti di Google, andare ad operare sulla local search se l’attività dell’ azienda è geolocalizzata, controllare con attenzione il proprio Sitelink, fornire una buona user experience e tanto altro ancora.

L’analisi keyword è una delle principali attività SEO, da effettuare già in fase preliminare di creazione del sito. In questo Semrush può essere uno strumento fondamentale per chi vuole operare con efficacia per il posizionamento sui motori di ricerca, così come Seozoom.

L’attività di posizionamento sui motori di ricerca consta di fasi analitiche, strategiche ed operative. Nelle prime due, a parte l’analisi accurata delle parole chiave, si deve tenere conto anche di tutte quelle azioni on-page, che riguardano l’ottimizzazione all’interno delle pagine di un sito, andando ad operare sul codice HTML e sui contenuti testuali per scavare a fondo nella struttura stessa del sito; ma anche del SEO Copywriting, che deve combinare gli elementi di ottimizzazione con la realizzazione di contenuti unici e di qualità ai fini dell’indicizzazione.

Un buon posizionamento sui motori di ricerca, quindi, è il frutto di una strategia più completa ed accurata, che considera anche fattori “esterni”, come l’anzianità di un dominio o la velocità dell’hosting scelto. Insomma, è un lavoro costante e che non finisce mai, in cui è meglio diffidare di chi “vende” soluzioni a pacchetto e preconfezionate.

Non dimentichiamoci, inoltre, che uno dei fattori più importanti per il posizionamento sui motori di ricerca di oggi è anche rappresentato dalla possibilità di ottimizzare il sito in ottica mobile first. I contenuti online devono essere fruibili in qualsiasi momento e con qualsiasi device.

SEO e Lead Generation: un connubio vincente

Portare traffico al sito e guadagnare visibilità: ecco i due obiettivi del posizionamento sui motori di ricerca. Ma quando le strategie SEO entrano in collaborazione con quelle di lead generation il risultato può essere realmente sorprendente. Da questo connubio vincente, infatti, possono nascere ottime opportunità di crescita del business.

Una volta guidato il potenziale cliente al proprio sito è possibile sfruttare il posizionamento sui motori di ricerca per costruire la reputazione online del proprio brand e far sì che i lead si trasformino in veri e propri clienti. Infatti, se la struttura del sito è performante ed i tempi di caricamento si riducono notevolmente, possiamo sfruttarlo a vantaggio della lead generation riducendo la frequenza di rimbalzo ed incrementando i tempi di permanenza degli utenti sul sito.

Tutte le attività di posizionamento sui motori di ricerca devono avere come obiettivo, in questa fase, di migliorare costantemente l’esperienza dell’utente aiutandolo durante il suo percorso di acquisto. In questo, però, potranno intervenire azioni di retargeting, campagne su Google Adwords, operazioni di marketing automatico e lead nurturing.

>> SCOPRI L’EXECUTIVE MASTER IN SEO & SEM STRATEGY

L’Executive Master è un percorso di formazione strutturato, che si pone l’obiettivo di affinare le competenze di chi svolge una professione e vuole perfezionare le proprie competenze sugli strumenti utili per la SEO & SEM. Il Master permetterà di imparare come:

  • portare traffico di qualità ad un sito migliorandone il business
  • Integrare strumenti SEO & SEM con il Content Marketing
  • strutturare campagne Inbound per promuovere prodotti e servizi