In questa intervista a Veronica Gentili, Co-founder di Glisco Marketing, Facebook Marketing Expert e docente del Master in Social Media Marketing di Ninja Academy, capiamo in modo più chiaro a cosa servono e come si utilizzano gli strumenti di Facebook per l’advertising come Business Manager e Pixel e in che modo è possibile preservare la brand safety sul social.

pubblicità su Facebook

Gli strumenti gratuiti di Facebook per l’advertising

Che cos’è e a cosa serve il Business Manager di Facebook?

«Il Business Manager è un grande ombrello che serve a raccogliere, organizzare e gestire tutte le entità e gli strumenti che servono per fare business con Facebook. È una sorta di gestionale gratuito che permette a brand e agenzie di organizzare gli accessi alle risorse, condividerle e gestire, finalmente, in modo professionale, processi e strumenti».

Che cos’è un Pixel e a cosa serve?

«Tecnicamente non è altro che una stringa di codice, un frammento di javascript da inserire nelle pagine del sito web, praticamente è uno degli strumenti più potenti e fondamentali metti a disposizione da Facebook.

Implementando il Pixel infatti è possibile non solo creare dei pubblici dei visitatori del sito web e raggiungerli con comunicazioni rilevanti (il cosiddetto retargeting), ma anche monitorare le effettive conversioni derivanti dalle Facebook e Instagram Ads, grazie agli eventi standard e alle conversioni personalizzate; infine monitorare le attività del sito con i Facebook Analytics e creare dei pubblici simili, i cosiddetti Lookalike, a chi visita il sito o vi fa azioni rilevanti (richieste di contatto, acquisto…).

Insomma, è uno strumento davvero indispensabile!»

Segui la Free Masterclass del Master in Social Media Marketing di Ninja Academy
“Social Media Reporting – Come monitorare e presentare i risultati di una strategia social”

Condivisione dei processi e sicurezza

In che modo è possibile coinvolgere i dipendenti in BM? È semplice comprenderne (e farne comprendere) l’utilizzo?

«Per chi non ha dimestichezza con gli strumenti offerti da Facebook per il business, all’inizio il passaggio potrebbe essere non semplice, ma è fisiologico; tutte le novità necessitano di un certo periodo di tempo per essere comprese e assimilate.

Ai dipendenti va spiegato che la transizione al Business Manager è l’unica possibilità per rendere i processi più sicuri e per utilizzare strumenti indispensabili per rendere Facebook una risorsa per l’azienda, non ci sono altre strade».

pubblicità su Facebook

Cosa si intende per Brand Safety? In che modo andrebbe gestita su Facebook?

«Si tratta della possibilità che Facebook offre, attraverso il Business Manager, di proteggere il brand non mostrandone gli annunci in alcuni siti/app di partner presenti nell’Audience Network attraverso una vera e propria lista di blocco, ma non solo.

Alla voce “Domini” è possibile fare una sorta di processo di verifica dei siti che appartengono all’azienda, in modo da poter continuare a modificarne le anteprime dei link nei post pubblicati su Facebook».

pubblicità su Facebook

Le possibilità di integrazione con l’offline

Davvero oggi è possibile connettere Facebook anche con attività di marketing offline? E come posso farlo?

«Sì, attraverso il tracciamento degli eventi offline. Va detto però che per riuscire a tracciare come le campagne Facebook e Instagram Ads impattano sulle conversioni online è necessario disporre di un sistema che “passi” i dati a Facebook (come un CRM o POS) o comunque di una serie di dati che permettano di matchare le conversioni avvenute con gli utenti che ne sono stati gli artefici.

Ne deriva che ancora sono pochissime le aziende che possono beneficiare di questo strumento, in particolare grossi brand che tracciano attentamente i percorsi di acquisto dei propri clienti».

Vuoi scoprire come usare Business Manager per migliorare la gestione delle tue campagne su Facebook?
Scopri il Master in Social Media Marketing di Ninja Academy.

LEGGI ANCHE:

Come usare in modo corretto Twitter, Instagram e gli hashtag – Intervista a Tommaso Sorchiotti
5 motivi per portare la tua azienda su LinkedIn (e sfruttare questo canale) – Intervista ad Ale Agostini
Dove inserire social media e chatbot in una strategia di funnel marketing – Intervista a Giuliano Ambrosio
Come si misurano le attività di marketing sui social e la loro efficacia – Intervista a Emanuela Zaccone
Cosa sono, a cosa servono e come si creano le Buyer Personas – Intervista a Michaela Matichecchia
Cosa dovresti sapere per cominciare a usare la diretta streaming sui social media – Intervista a Claudio Gagliardini
Come si costruisce una campagna di Influencer Marketing, spiegato in 4 passi – Intervista a Chiara Dal Ben